You are currently browsing the monthly archive for aprile 2005.

DIFENDIAMO LA PENSIONE PUBBLICA Parlare di pensioni e di riforma del sistema con argomenti meramente contabili è un’operazione che non si addice ad una società che voglia definirsi civile. La quantità di risorse che una comunità decide di dedicare a sostenere la vecchiaia di chi ha lavorato una vita è infatti una scelta prevalentemente politica. Giustificare l’attacco alle pensioni pubbliche con l’argomentazione che la spesa pensionistica è troppo elevata è un’operazione ingannevole. Se si conteggiano le spese previdenziali separatamente da quelle assistenziali, infatti, si scopre che i conti non sono affatto in rosso. La spesa sociale italiana, in rapporto al PIL, è inferiore alla media europea di un buon 2,3% ed anche in prospettiva, quando si giungerà alla cosiddetta “gobba”, l’incremento massimo della spesa sarebbe pari al 2,1% del PIL, contro un aumento medio europeo del 3,2%. Dire che bisogna aumentare l’età di pensionamento perché si sta verificando un innalzamento della speranza di vita, significa trasmettere il concetto che vivere di più è un problema. La questione va invece vista ripensando il nostro modello di sviluppo fondato sulla centralità del mercato e dei profitti. Una politica efficace, non solo previdenziale, dovrebbe mirare ad aumentare le entrate spostando risorse da rendite e profitti al salario, redistribuendo gli aumenti di produttività, combattendo la disoccupazione, eliminando le tipologie di lavoro precario attualmente in vigore, non creando nuovi fenomeni di decontribuzione e colpendo l’evasione contributiva ed il lavoro nero. Leggi il seguito di questo post »

a

APPUNTAMENTI

aprile: 2005
L M M G V S D
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  

Blog Stats

  • 101.876 hits