You are currently browsing the daily archive for 25,06PMMer, 28 Giu 2006 17:13:17 +01001782006,2008.

13-bernard_cassen_2.jpgUn altro mondo è difficile
Dietro
la crisi di Attac Francia il giudizio sull’Europa

Dall’invenzione della Tobin tax alle battaglie per l’Europa sociale e contro la Bolkestein, gli inventori delle parole d’ordine contro la globalizzazione neoliberista in rotta sulle prospettive. Il successo del no alla Costituzione alla base del conflitto

Anna Maria Merlo – Parigi

«Berlusconi!» hanno gridato tra i fischi i partigiani della maggioranza uscente della direzione di Attac, riconfermata per un pugno di voti all’assemblea generale che si è svolta a Rennes lo scorso fine settimana, in un clima di tensione e di sospetti reciproci. «Berlusconi» cioè «quelli che non sanno perdere». L’insulto la dice lunga sulla situazione interna all’«Associazione per la tassazione delle transazioni finanziarie e per l’aiuto ai cittadini». A Rennes, l’oggetto dell’assemblea avrebbe dovuto essere la discussione sul «Manifesto 2007», cioè sulle proposte da presentare nel dibattito per le presidenziali francesi della prossima primavera. Ma lo scambio di idee non ha avuto luogo. Tutto il tempo è stato occupato dello scontro tra correnti. Sono due anni che Attac sta vivendo una crisi profonda, al punto da far dire ad alcuni che «Attac è morta». In concreto, la divisione vede contrapposte da un lato la corrente ancora maggioritaria, rappresentata da Bernard Cassen e da Jacques Nikonoff, un economista che è stato riconfermato alla presidenza, e, dall’altro, una parte dei membri fondatori, tra cui l’economista Susan George, che hanno deciso di sospendere la partecipazione al  consiglio di amministrazione.

Circolano accuse di brogli nelle votazioni, ci sono minacce di ricorso alla giustizia Leggi il seguito di questo post »

a

APPUNTAMENTI

giugno: 2006
L M M G V S D
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  

Blog Stats

  • 101.876 hits