Ue: servizi; da Commissione europarlamento sì liberalizzazione

23.10.2006 – 21:41
STRASBURGO – Via libera della commissione mercato interno del Parlamento europeo alla direttiva sulla liberalizzazione dei servizi pubblici di interesse generale, la ex Bolkestein, dal nome del commissario che l’aveva redatta, notevolmente modificata prima dall’assemblea di Strasburgo e quindi dall’attuale responsabile del mercato interno Charlie MecCreevy. Con 26 voti a favore, quattro contrari e sei astenuti la commissione ha approvato la raccomandazione della relatrice, la socialdemocratica tedesca Evelyne Gebhardt, favorevole a sostenere sostanzialmente il testo concordato nel maggio scorso dal Consiglio dei ministri Ue.

La direttiva andrà in plenaria nella sessione di metà novembre e se, come viene dato ormai per scontato, sarà approvata senza modifiche sarà definitivamente blindata ed i ministri, anche volendolo, non potranno più cambiarla.

Il compromesso raggiunto dai rappresentanti dei 25 è stato molto contrastato. Ha prevalso la tesi che la clausola di revisione permetterà, tra cinque anni, dopo aver sperimentato la direttiva, di adottare eventuali modifiche, ma intanto è stato scelto il cammino di andare avanti per fare in modo che la riforma sia presto operativa.

Fonte
http://www.swisspolitics.org