You are currently browsing the daily archive for 25,12PMGio, 21 Dic 2006 20:33:00 +01003542006,2008.

sole.jpgUn colpo di sole ci seppellirà
Secondo gli scienziati, il 2006 è stato il sesto anno più caldo della storia moderna e il futuro prometterebbe male. Scioglimento dei ghiacciai, ecosistemi sconvolti, economie in ginocchio, desertificazione e milioni di morti

Il riscaldamento del pianeta è un fatto incontestabile, la percezione delle sue conseguenze forse un po’ meno, visto che a livello mondiale pochi sono disposti ad investire davvero per cercare di limitare le emissioni di gas serra. L’ Organizzazione meteorologica mondiale (Omm), rischiando l’effetto tormentone, l’ha ribadito ancora ieri a Ginevra, anticipando i dati definitivi di uno studio su scala mondiale che verranno resi pubblici la prossima primavera: l’anno che sta terminando è stato straordinario, il sesto più caldo dell’epoca moderna (1861). Nel 2006, la temperatura media della superficie del globo dovrebbe essere stata superiore di 0,42 gradi alla media del periodo di riferimento 1961-1990 (era 14 gradi). Leggi il seguito di questo post »

Sarà un’annata millesimée . Stiamo parlando del clima: il Met Office, l’Ufficio meteorologico inglese, ci informa che il 2006 si concluderà in sesta posizione tra gli anni più caldi da quando esiste una rilevazione delle temperature mondiali, cioè da circa un secolo e mezzo. Le precedenti «annate da record» sono tutte comprese tra il 1998 e il 2005, dice l’Organizzazione meteorologica mondiale. E i dieci anni più caldi della storia recente (successiva alla Rivoluzione industriale) sono tutti negli ultimi 12 anni. Bisogna allarmarsi? Certo. Sappiamo – lo ripetono sempre più spesso autorevoli scienziati – che il riscaldamento globale del clima provocherà disastri, alluvioni, tempeste, carestie di massa. Metterà in pericolo milioni di vite umane. Leggi il seguito di questo post »

a

APPUNTAMENTI

dicembre: 2006
L M M G V S D
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Blog Stats

  • 101.876 hits