You are currently browsing the daily archive for 25,01PMVen, 26 Gen 2007 20:01:10 +0100252007,2008.

Il manifesto

agnoletto_bove_090602.jpgChe nascere a Nairobi non sia una condanna

Vittorio Agnoletto *

Al Forum Sociale (Wsf) di Nairobi non sarà possibile limitarsi a dichiarazioni di solidarietà. La condizione nella quale l’Africa vive in questo primo scorcio del ventunesimo secolo è certamente il risultato di centinaia di anni di spoliazione e di colonialismo, ma è anche il prodotto più visibile della ferocia della globalizzazione liberista dell’ultimo decennio. Una ferocia della quale questo giornale rende conto in modo continuativo raccontando con puntuale precisione gli sporchi affari delle multinazionali e le guerre per procura alimentate dall’amministrazione Usa, come avviene ancora oggi nel Corno d’Africa.

Ma, e lo affermo con grande vergogna, enormi sono anche oggi le responsabilità italiane e europee. Responsabilità precise e dipendenti unicamente da scelte politiche. Attraverso la viceministra agli affari esteri, Patrizia Sentinelli, il governo ha destinato 300mila euro al supporto del Wsf attraverso il sostegno a alcuni servizi logistici; scelta importante, coraggiosa e rispettosa della piena autonomia del movimento. Ma lo stesso governo nei medesimi giorni ha cancellato 260 milioni di euro destinati al Fondo globale per la lotta all’aids, alla tbc e alla malaria, corrispondente alla quota italiana del 2006 e 2007. Leggi il seguito di questo post »

Il tema del giorno Sotto accusa gli accordi di partenariato economico che uccidono l’agricoltura
ci.gu. Nairobi (il manifesto)

«L’Europa ha visto tutte le piroghe che sono partite questa estate per la Spagna dal Senegal? Ebbene, su quelle barche c’erano i contadini. Contadini costretti a partire perché non riescono più a vivere della loro agricoltura», dice Babacar Ndao, uno dei rappresentanti della Roppa (la rete delle organizzazioni agricole dei paesi dell’Africa occidentale). «E’ l’effetto incontestabile della liberalizzazione del mercato: gli aggiustamenti strutturali imposti dall’Organizzazione mondiale del commercio negli anni passati hanno costretto i nostri paesi ad abbassare le tariffe doganali e a spingere il pedale delle privatizzazioni: questo è stato il risultato.  Ora stanno per completare l’opera». Ndao ha appena concluso il suo intervento al seminario contro gli Epa, uno dei tanti che si svolge allo stadio Kazarani di Nairobi. Leggi il seguito di questo post »

a

APPUNTAMENTI

gennaio: 2007
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  

Blog Stats

  • 101.876 hits