You are currently browsing the daily archive for 25,02PMVen, 16 Feb 2007 20:30:04 +0100462007,2008.

no-al-dal-molin.jpgLa giornata di sabato 17 febbraio sarà straordinaria per la nostra città, invasa pacificamente e rumorosamente da migliaia di donne e uomini, di giovani e meno giovani, uniti dal No al Dal Molin. Una giornata che riproporrà, con le forme e i metodi che questo movimento ha scelto per costruire partecipazione e consenso, il dissenso contro la decisione di imporre scelte sulle teste dei cittadini; determinare a tavolino il futuro di un’intera comunità è una violenza inaccettabile.

In questi giorni assistiamo al tentativo di delegittimare il movimento di cittadini di Vicenza che da mesi si sta mobilitando contro la nuova base Usa al Dal Molin, ed era ampiamente prevedibile. Questo movimento, per la sua stessa esistenza, apre delle contraddizioni ineludibili alla politica e alle sue forme di rappresentanza. Un movimento nato dal riscoperto interesse della comunità locale per la gestione della res pubblica, capace di bypassare i confini delle appartenenze, per mettere al centro il bene comune. Un movimento che ha sempre giocato a carte scoperte, alla luce del sole, suscitando la passione di moltissimi uomini e donne, di giovani che, insieme, si sono ritrovati per salvare la città da un progetto folle, da un futuro compromesso. Si è ritenuta illegittima una decisione presa da pochi a danno di molti. Una città che si è riscoperta tradita, e che ha deciso di mobilitarsi, per resistere un minuto di più di coloro che la base la vorrebbero; un movimento plurale e composito che deciso che lottare collettivamente era legittimo e necessario, in forma pacifica ma determinata, gioiosa ma consapevole. Leggi il seguito di questo post »

acqua-bene-pubblico.jpgROMA – La moratoria delle gare per l’affidamento dei servizi idrici ci sarà ma sul campo di applicazione la discussione è ancora aperta. Ieri si è svolta una riunione tecnica a Palazzo Chigi fra i rappresentanti di ministri interessati che non ha però prodotto una decisione definitiva. Gli incontri continueranno nei prossimi giorni.L’accordo fra Rifondazione comunista e il ministro degli Affari regionali, Linda Lanzillotta è stato raggiunto: la contropartita è infatti la ripresa del cammino parlamentare del ddl sulla riforma dei servizi pubblici locali. Ad opporsi è rimasto solo il ministero delle Infrastrutture.Ma restano da sciogliere due questioni: il campo di applicazione e il veicolo in cui inserire la nuova disposizione; Sul tappeto ci sono le gare bandite dagli ambiti siciliani attualmente ancora in corso e soprattutto quella di Palermo. In questo caso però il problema è molto delicato poiché si tratta di una procedura già aggiudicata. Leggi il seguito di questo post »

a

APPUNTAMENTI

febbraio: 2007
L M M G V S D
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728  

Blog Stats

  • 101.876 hits