FOGGIA Presidio“Con lo sguardo rivolto alla Palestina diciamo: fermate il massacro”

Domenica 11 Gennaio 2009 ore 18

Isola pedonale Foggia

Adesioni a : ufficiostampa.prcfoggia@gmail.com

aceiweb“Leggerò domani, sui vostri giornali, che a Gaza è finita la tregua. Non era un assedio dunque, ma una forma di pace, quel campo di concentramento falciato dalla fame e dalla sete. E da cosa dipende la differenza tra la pace e la guerra? Dalla ragioneria dei morti? I bambini consumati dalla malnutrizione, a quale conto si addebitano?Chi muore perché manca l’elettricità in sala operatoria muore di guerra o di pace? Si chiama pace quando mancano i missili – ma come si chiama, quando manca tutto il resto? E leggerò sui vostri giornali, domani, che tutto questo è solo un attacco preventivo, solo legittimo, inviolabile diritto di autodifesa.”

Abbiamo scelto di riportare uno stralcio della lettera di Mustafa Barghouthi, parlamentare palestinese, perché esprime il senso di rabbia e di dolore di chi, in questi giorni, assiste all’attacco del proprio paese e alla distruzione del proprio popolo. La guerra, iniziata a Gaza lo scorso 27 dicembre, dopo una tregua di sei mesi, ha colpito centinaia di uomini, donne e bambini. Al momento si contano 555 persone uccise e 2.800 feriti. I morti e i feriti di Gaza sono l’ennesima testimonianza di una guerra di occupazione, di apartheid, di violenza militare sull’intera popolazione palestinese e israeliana.

Bisogna chiamare le cose con il proprio nome, cioè crimine di guerra e bisogna che la popolazione palestinese non si senta sola. E’crimine di guerra: tenere sotto assedio Gaza; attuare l’embargo da parte di Israele; privare un milione e mezzo di persone di cibo e di altri beni di prima necessità; bombardare abitazioni, università, carceri, scuole, ministeri; innalzare un muro che divide palestinesi da palestinesi; uccidere bambini; impedire il trasporto dei feriti in ospedale ma anche lanciare razzi da Gaza per colpire i civili israeliani.

Non ci sembra giusto, come è stato fatto in questi giorni dai media italiani, mascherare la verità.

Bisogna che le Nazioni Unite, l’Unione Europea e gli Stati Uniti d’America vadano oltre la retorica ed esercitino pressioni concrete su entrambe le parti in conflitto, per porre fine alle violazioni del diritto internazionale in corso e al massacro.

C’è un modo per evitare il massacro di civili. C’è un modo per salvare il popolo palestinese. C’è un modo per garantire la sicurezza di Israele e del suo popolo. C’è un modo per dare una possibilità alla pace in Medio Oriente. C’è un modo per non arrendersi alla legge del più forte e affermare il diritto internazionale:

Chiediamo, quindi, che:

· venga cessato il fuoco in tutta l’area

· avvenga il ritiro immediato delle truppe israeliane

· si metta fine all’assedio di Gaza

· non venga impedito l’aiuto alla popolazione

· Protezione umanitaria Internazionale


Rompiamo il silenzio assordante che si vive, in termini di questioni globali, nel nostro Paese e nella nostra città. Ci sono dei massacratori e dei massacrati, quei massacrati che chiamano “società civile” e che vorrebbero solo vivere in “PACE”.

Non lasciamoli soli! Crediamo nella vostra partecipazione!

Chiediamo, ancora, ai cittadini, alle istituzioni, alle associazioni, ai giovani e alle tante persone, che, hanno sempre considerato la “pace” un diritto inalienabile di  sottoscrivere l’appello per un presidio per la pace nel Medio Oriente , da tenersi l’ 11 gennaio 2009 ore 18  presso l’isola pedonale di Foggia.

Adesioni

Associazioni,partiti e sindacati:

Partito della Rifondazione Comunista,Acli, Arci Provinciale di Foggia, Arci Ragazzi, Casa della Sinistra, Funzione Pubblica Cgil, Ekuodaunia(S.Severo), Partito dei Comunisti Italiani, Sinistra Democratica, Verdi, Legambiente Circolo “Gaia”di Foggia, Opera Nomadi, Centro Interculturale “Baobab”, Cooperativa Arcobaleno, ONG Solidaunia, Attac Italia Comitato di Foggia, Circolo Arci Bellamì, Associazione Culturale I Care,Associazione culturale Gattogrigio,radio norba  Puglia.Associazione impegno donna.

Singole persone: Francesca Vecera, Milka Antonic, Raffaele Piemontese, Michele del Carmine, Alessandro Volpe, Rosario Vitale, Michele Casalucci, Annamaria Di Miscio, Annamaria Vitulano, Tony di Corcia, Filomena Perna, Tonino Soldo, Paolo De Chiara, Mercurio D’Aloia, Piero Ferrante, Martina Calluso, Francesca Lagomarsini, Pierpaolo Pracca, Flaviana Ricciardi, Lina Appiano, Antonio Scopelliti, Antonio Vannella

Parteciperanno: Flaviana Ricciardi, Sandro Simone, Pierluigi La Zazzera, Ilaria Presutto, Antonella Lo Curcio, Rodolfo Flagella, Giuseppe Beccia, Valentina Gaudiano, Marco Matera, Erika Gerardini, Alessandra De Stefano, Leonardo Sgura, Antonella Moffa, Natalia Mayo, Gianluca Ruotolo, Sergio Noviello, Giovanni Casiero, Elisa Manganelli, Domenico De Felice, Aldo Occulto, Giorgia Palazzo ,Raffaele Niro, Sabina Billi Pizzari, Giuseppe De Leonardis, Paola Perfetto, Luigi Marchitto, Luca Fischetti, Paola Vaccaro, Laura Santoro,Rita Saraò, Giovanni Di Bella, Massimiliano La Camera Monica Montervino, Daniela Frisotti, Luigi Panzuto, Fabrizio Cangelli, Marianna Ciavarella, Maurizio Alloggio, Francesco Pistillo, Laura Pupillo, Nico Lorusso, Anna Rinaldi, Paolo Delli Carri, Valentina Tudisco, Cristina Carella, Michele del Carmine, David Treggiari, Sara Mattea, Alessandra Longo, Cinzia Pellegrini, Mario Di Tullio, Luigi Di Girolamo, Enzo Pizzolo, Nicola Simone, Roberto Covolo, Giovani Comunisti La Spezia, Francesca Cosentini, Marco Tornese, Enzo Fortunati, Alfredo Monaco, Saverio Bruno, Pasquale Di Domenico, Silvia Resta, Domenico Di Conza, Martina La Cecilia, Mariassunta di Brisco, Filippo Mucciarone, Marco Contu, Michele Sventurato, Dalia Marchetti, Jacopo Ricciardi, Giovanni Rago, Ciro Marcone, Leonardo Nunno, Luca Gibillini, Luciana d’Adamo, Francesco Botticelli, Sara Perdonò, Luigi Daniele, Ilaria Magistro, Lorena Specchiulli, Roberta Grieco, Leonardo Vaghaye, Roberto Mattiuzzo, Francesca Biscotti, Valerio Buccino, Roberto Gatta, RadioHarlok Viareggio, Elmajdi Mohammed, Ivana Raviele, Silvia Scopece, Sara Stanchi, Laura Napolitano, Raffaele Pizzari, Bessy Kapedani, Francesca Lagomarsini, Dino Piantanida, Modesta Raimondi, Valeria Morese, Roberto Capasso, Matteo Bellegoni, Simona Santangelo, Francesco Pastore, Daniele Di Matteo, Carlo Papa, Cinzia Corvino, Anna Arno, Anna De Filippo, Daniela Bagnato, Filomena di Pietro, Alessia Melluso, Stefania Mastrangelo, Neno Marconi, Valeria Murgia, Giovanni Cela, Domenico Stellacci, Angela Rignanese, Lorenzo Pizzari, Alfonso Lapalorcia, Francesco Paolo Mucelli, Lù Bonanese, Valentina Cordella, Ronita Piano, Alessandro Esposito, Daniele Piscitelli, Annamaria Vadalà, Italo Di Sabato, Susy Jl, Andrea Fratta, Paola Marino, Elisa Migliaccio, Alice Cimini, Iole Stanziale, Giacomo Valente, Daniela Schiavone, Antonella Rubano, Alessandro Faccilongo, Annamaria di Miscio, Michele Rampino, Vincenzo Maruocco, Marco Tornese,